Cumulo e Casse Professionali

Dal Comitato all'Associazione "Cumulo e Casse Professionali"

Perché l'Associazione

Dopo un anno dalla sua costituzione, il Comitato "Cumulo e Casse Professionali" ha deciso di assumere la forma di associazione, per assicurare la continuità dell'attività e una maggiore incisività.
Sebbene da aprile 2018 la legge n.232/2016 del cumulo sia diventata operativa, persistono ancora ritardi e illegittimità a danno dei pensionandi; su alcune di queste problematiche sarà necessario agire anche con procedimenti giudiziari.
Naturalmente possono aderire all'Associazione anche coloro che non sono interessati a partecipare a procedimenti giudiziari.

Per aderire vai sul sito dell'Associazione: clicca qui

Problematiche

Sono emerse diverse problematiche da affrontare anche tramite procedimenti giudiziari:

- Il riconoscimento dei 18 anni ante 1996 di anzianità cumulata per il calcolo retributivo delle pensioni INPS

- Il riconoscimento dell'anzianità cumulata per il calcolo retributivo delle pensioni INARCASSA

- Il riconoscimento dell'anzianità cumulata per il calcolo retributivo delle pensioni CIPAG

- Il riconoscimento dell'anzianità cumulata per il calcolo retributivo delle pensioni CNPADC

- Il riconoscimento dell'anzianità cumulata per il calcolo retributivo delle pensioni CNPR

- Il riconoscimento dell'anzianità cumulata non coincidente delle pensioni ENASARCO

- Il riconoscimento dei riscatti di laurea già pagati per le pensioni ENPAF

- Il bonus disoccupati dei farmacisti

- L'applicazione da parte dell'INPS della Legge n.140/1997 (90% della pensione entro 30 giorni)

- L'illegittimità del differimento del TFS ai dipendenti pubblici

- L'illeggittimità della pretesa INPS del pagamento anticipato delle rate dei riscatti di laurea.



Hanno già dichiarato di voler aderire all'Associazione n.242 professionisti;